In questo articolo:

 

Alstom Ferroviaria: l’industria automotive e la verniciatura industriale che vanno ad altissima velocità

Come velocizzare la fasi di verniciatura industriale e di cottura della vernice che tanto incidono nei tempi di produzione? 

Uno dei grandi problemi dell’industria oggi è affrontare i picchi di produzione senza esporsi con investimenti che potrebbero rivelarsi non sostenibili nel lungo tempo. Una situazione che si ripete con frequenza nel settore automotive, costantemente volto alla ricerca di velocità e incremento produttivo.

È davvero possibile incrementare la produttività riducendo drasticamente i tempi di asciugatura della vernice, prima di affrontare costi ingenti nella realizzazione di nuovi impianti?

Di seguito entreremo nel vivo di un caso reale, mostrandovi come Movingfluid su commissione di Alstom Ferroviaria e operando in stretta collaborazione con il cliente, sia arrivata a comprimere in maniera incisiva i tempi di verniciatura industriale dei vagoni. Un risultato ottenuto grazie all’utilizzo della cottura a infrarossi nell’essiccazione della vernice, tecnologia per la prima volta applicata con successo a superfici così estese.
Quantificheremo nel dettaglio i benefici apportati in termini di riduzione tempi e maggior profitto generato.

Questa sfida vinta vuole essere di buon auspicio per tutte tutte quelle industrie che si trovano nella difficile condizione di dovere gestire problemi di spazio, necessitando al contempo di aumentare la produttività.
Per tutti quegli imprenditori tenaci che vogliono soddisfare il cliente con prestazioni di eccellenza in termini di tempi di consegna e qualità, sfidando un mercato sempre più instabile ed esigente.

Nel caso di Alstom, con stabilimento non ulteriormente ampliabile in un’area ad alta densità urbana, l’investimento in un nuovo forno di verniciatura per treni avrebbe implicato anche la costruzione di tutta l’infrastruttura circostante. Edifici, liens di trasporto, nonché la realizzazione di tutto il sistema di movimentazione del mezzo dal luogo di verniciatura vagoni a quello di utilizzo. Un investimento da svariati milioni di euro.

Per efficientare il tuo impianto produttivo, investi il tempo di una chiamata

 

La sfida lanciata da Alstom: verniciatura industriale vagoni con asciugatura in tempi record

Con un fatturato di circa 8 miliardi di euro ogni anno, 8 siti produttivi in Italia, 31 depositi e 3200 dipendenti, Alstom Ferroviaria è un marchio di eccellenza per l’industria italiana. Il suo portafoglio prodotti spazia da treni ad alta velocità (metropolitane, monorotaia, tram e autobus elettrici) a sistemi integrati, servizi personalizzati, infrastrutture, segnalamento e soluzioni di mobilità digitale.

Un marchio che guarda al futuro ponendo la tecnologia al servizio della sostenibilità. Questo dimostra anche il progetto su cui sta attualmente lavorando: lo sviluppo del treno a idrogeno, per un trasporto ferroviario finalmente green.

Tra i prodotti di Alstom menzioniamo le carrozze AV Italo, i treni regionali per Trenitalia e quelli per Amtrak USA.

Per Movingfluid è stato un onore affiancare Alstom e contribuire alla realizzazione di un importante potenziamento produttivo dello stabilimento in essere. Un progetto ambizioso che, come spesso accade, incontrava una grande sfida nella reale fattibilità.

Queste le richieste con cui l’Ufficio Acquisti di Alstom si è rivolto a noi, in qualità di esperti nella movimentazione fluidi:

  • Aumento produttivo. Ovvero una soluzione che permettesse la cottura dei treni in tempi ridotti dopo la fase di verniciatura industriale. Obiettivo finale: aumentare la produttività sfruttando il forno in uso, evitando la costruzione di un nuovo impianto, con tutte le implicazioni connesse.
    Nello specifico, la necessità di aumentare la capacità produttiva era da riferirsi al processo di verniciatura industriale dei vagoni di:
    Amtrak: colore verniciatura: bianco e blu
    NTV ETR 675: colore verniciatura: rosso e nero
  • Manodopera specializzata sul territorio. Il nostro cliente ha formulato l’esplicita richiesta di potersi avvalere di impiantisti italiani sul territorio. Come accade di frequente, infatti, molte aziende straniere offrono soluzioni la cui realizzazione viene poi assegnata a maestranze estere o a subappaltatori presenti nell’area di interesse. Questi, il più delle volte privi di expertise nel settore e/o deresponsabilizzati del buon fine, operando per conto terzi, vengono spesso a rappresentare un ulteriore problema per l’azienda.
    Nel caso in esame, la scelta di collaboratori professionisti sia dal punto di vista progettuale, sia tecnico, era prioritaria. La nostra struttura, operativa in tutta Italia, ci permette di essere sempre vicini ai nostri clienti, arrivando a risolvere “sfighe impossibili” non solo negli uffici, ma anche in cantiere. Gli impiantisti Movingfluid sono infatti altamente specializzati nel montaggio delle cabine forni di verniciatura, con figure esperte dedicate esclusivamente a questa attività.

vagone treno nella fase di verniciatura industriale

 

Il passaggio di testimone a Movingfluid: verso la soluzione

I nostri consulenti ingegneristici hanno affiancato il Dipartimento Ricerca e Sviluppo di Alstom al momento di un’importante riflessione. Trattando fino a quel momento le carrozze in un forno Geico a convezione termica, Alstom stava infatti valutando di convertire alla tecnologia IR il suo forno ad aria calda, così da velocizzare il processo di asciugatura. La cottura della vernice con tecnologia a IR avviene infatti tramite irradiazione diretta della superfice stessa, mentre il tradizionale forno ad aria calda genera un processo di cottura tramite riscaldamento dell’ambiente circostante. Da qui la maggiore inerzia necessaria raffreddare la carrozza e tempi molto più lunghi.

L’inserimento del trattamento a infrarossi nel processo di verniciatura industriale sollevava però notevoli dubbi rispetto alla possibilità di cottura uniforme della vernice. La tecnologia a infrarossi non era infatti mai stata utilizzata su superfici così estese.Come avere un risultato garantito prima di iniziare ad investire in questa direzione?

Questi i dati di partenza. Il tempo totale di attraversamento forno a convezione da parte della carrozza sottoposta al trattamento di verniciatura industriale risultava essere di 100 ore, come da dettaglio sotto riportato relativamente a ogni fase.

Tempi forno tradizionale convezione ad aria calda, incluso flash off (appassimento)
Primer/Fondo  8 H 60 °C
Trasparente 8 H 25°C
Smalto lucido 8 H 40°C
Stucco 4 H 25°C
Extra asciugatura prima dell’imballaggio   72 H 60°C

 

Un aumento di produttività oltre le aspettative

Per ridurre le tempistiche di asciugatura vernice e aumentare la produttività, Movingfluid ha proceduto all’installazione di 234 lampade a infrarossi per un totale di potenza assorbita di 800 Kw, montate su telai interni alla struttura del forno.
È stato realizzato un nuovo Quadro Elettrico dedicato, dal quale le varie linee dipartono con posa interrata, per permettere un agevole passaggio delle maestranze unitamente a un alto livello di sicurezza.
Il controllo di queste lampade è governato da uno specifico PLC, con una gestione basata su logiche evolute.

Lampade a infrarossi spente e accese per cottura vernice vagoni

Le nostre competenze tecniche ci hanno permesso di dimostrare tramite i test in campo la validità della soluzione proposta.
Dopo un giorno di prove e due settimane di test di laboratorio – rigorosamente svolti da un’azienda indipendente e certificata, scelta dal cliente – i campioni analizzati sono stati validati e dichiarati pienamente soddisfacenti in base agli standard Alstom.


Terminata la conversione del forno con adozione di tecnologia a IR per la cottura della vernice, queste le performance riscontrate che dimostrano un tempo di produzione ridotto di 12,5 volte rispetto ad un forno di convezione ad aria calda.

Target raggiunti con IR
Primer/Fondo Da 15 min a max 1 H
Trasparente  Da 30 min a max 2 H
Smalto lucido  Da 30 min a max 2 H
Stucco     Da 20 min a max 1,5 H
Extra asciugatura prima dell’imballaggio Max 2 H

 

Il tempo totale di cottura vernice per una carrozza è così passato da 100 H a 8 H: praticamente un solo giorno!

Per Movingfluid, un’altra sfida risolta brillantemente!

Siamo specializzati in movimentazione fluidi, verniciatura industriale e trattamento superfici.
Scopri qui tutti i nostri servizi.
Aspettiamo di sapere come possiamo esserti utili.

 

Tutti i vantaggi della soluzione Movingfluid

  1. Incrementata capacità produttiva
    La soluzione proposta da Movingfluid, supportata da una capacità tecnica magistrale, ha portato ad una riduzione dei tempi di cottura di una carrozza del 1150% (da 100 ore a 8 ore) con conseguente relativo aumento della produttività.
    Non solo: grazie alla trasformazione del forno di verniciatura in essere, Alstom ha potuto evitare investimenti in nuove strutture, rischiosi a fronte di un andamento irregolare del mercato, assicurando ai propri clienti continuità ed eccellenza nel servizio.
  2. Soluzione a costo zero per il cliente, salvo buon fine.Il metodo Movingfluid si basa sulla totale condivisione con il cliente della sfida da affrontare e su un lavoro di allineamento continuo. Per questo, fino a che il cliente non esprime totale approvazione nei confronti della soluzione proposta, i costi del progetto vengono totalmente anticipati da Movingfluid.
  3.  Ottimizzazione tempi cantiere
    La scelta di Alstom di avvalersi di maestranze esperte e partner qualificati sul territorio con capacità di fornire le soluzioni tecnologicamente più avanzate si è rivelata strategica. Non solo perchè la gestione delle attività di cantiere si è confermata molto agevole per il cliente, ma anche per la capacità del team Movingfluid di far fronte efficacemente alle restrizioni operative dettate dal periodo di pandemia. L’efficientamento produttivo ha avuto infatti luogo in piena emergenza Covid-19. Per tenere aperto il cantiere e portare a termine i lavori nei tempi stabiliti, gli impiantisti di Movingfluid si sono interfacciati costantemente ed efficacemente con l’Ente HSE (Health, Safety & Environment) di Alstom e con i Prefetti delle Città di Torino e Cuneo.
    I tempi di cantiere sono così perfettamente rientrati nell’unico periodo di fermo produzione annuale di Alstom, della durata totale di tre settimane, senza implicare stop produttivi.

La nuova tecnologia di cottura vagoni a raggi infrarossi ha rappresentato per Alstom una svolta nella propria metodologia produttiva, tanto da portare la Società a valutare l’estensione di questa soluzione ad altri stabilimenti europei.

Un’ulteriore conferma della capacità di Alstom di guardare sempre oltre, superandi i limiti precedenti, in una ricerca di miglioramento continuo. Per plasmare il futuro della mobilità, ma non solo.

Se nel tuo impianto sono presenti fluidi industriali, la tua produttività può migliorare.
Come? Scopriamolo insieme.

 

Non sai come risolvere una “sfiga” con il tuo impianto?

Iscriviti alla newsletter.
I tuoi dati sono al sicuro. Cliccando sull'accettazione ne acconsenti il trattamento come indicato nella Privacy Policy.
Messaggio inviato correttamente.
Vuoi metterti in contatto con noi right now?