In questo articolo:

 

Movingfluid: consulenza ingegneristica per impianti industriali a prova di “sfiga”

A Movingfluid forniamo consulenze ingegneristiche per l’efficientamento degli impianti industriali. La nostra specializzazione nella movimentazione dei fluidi ci consente di progettazione impianti industriali in grado di garantire un miglioramento dei processi produttivi industriali con soluzioni personalizzate nei più svariati settori. 

Di seguito ti mostriamo come la nostra consulenza ingegneristica al fianco di Körber Tissue abbia reso possibile la progettazione di un impianto industriale in grado di assicurare vantaggi economici e commerciali nel settore tissue converting, dando vita a un prototipo distintivo sul mercato. Un risultato fortemente voluto da Körber, desiderosa di offrire ai propri clienti il valore aggiunto di una tecnologia unica, in un business altamente competitivo, dove la velocità delle macchine nel produrre è portata all’estremo. Un onore per noi essere al loro fianco in questa sfida.

Da 25 anni la nostra società di consulenza ingegneristica risolve problemi impossibili, con focus nella movimentazione dei fluidi. Come nel caso che stiamo per descriverti, spesso ci troviamo a fare i conti con prove al limite della fattibilità. Ottenere di più dal tuo impianto, con noi, è sempre possibile. Se hai il sogno di “spremerlo” al massimo, questo è il nostro campo!
Dopo tante “sfighe risolte” accanto ai nostri clienti, abbiamo una certezza: dietro a ogni macchina c’è una persona. La sua idea. La sua ambizione. Utilizziamo la parola “sfiga” proprio perché la sentiamo umana e perché rivela lo stato d’animo di chiunque abbia progettato un impianto industriale alla perfezione, salvo scontrarsi con quel dettaglio infinitesimale che ne blocca la realizzazione. Proprio qui Movingfluid riesce a dare il meglio. In quella difficoltà che ritieni insuperabile. In quel “vorrei” a cui ogni consulenza ingegneristica ha già detto no.
Dove gli altri hanno fallito, noi la soluzione la troviamo. La tua “sfiga” è la nostra sfida! 

Di seguito ti raccontiamo come abbiamo risolto la “sfiga” specifica di Körber Tissue: ovvero come il Project Leader dell’ufficio R&D di Körber Tissue, divisione meccanica, ha visto realizzarsi la sua visione, affiancato da Movingfluid.

 

Körber Tissue e Movingfluid: efficientamento produttivo in un mercato che va tutt’altro che a rotoli

Körber Tissue è fornitore di soluzioni avanzate per il settore del tissue converting. Dal rotolo al piegato, dal converting al packaging, il marchio si distingue per la sua capacità di trasformare idee innovative in realtà, attraverso l’innovazione tecnologica. Un brand orientato all’eccellenza, costantemente alla ricerca di nuove soluzioni per il proprio mercato. 

Il responsabile R&D di Körber ha contattato Movingfluid per un confronto in merito a una problematica  nata in cuore al progetto aziendale “Warm up”, teso alla progettazione e realizzazione di un nuovo strumento in grado di aumentare la produttività degli impianti nuovi ed esistenti tramite una nuova tecnologia del calore da applicare al rullo goffrante.

Perché questo obiettivo? I produttori di macchine o linee produttive per l’industria del manufacturing lo sanno bene. Essere competitivi nel mercato dell’Original Equipment Manufacturer non è semplice. L’aumento della produttività macchine è la sfida giornaliera da affrontare.

Questo ambizioso proposito ha coinvolto in prima linea il reparto di Ricerca e Sviluppo, chiamato a realizzare una tecnologia rivoluzionaria, in grado di ottimizzare i tempi ed efficientare il processo di produzione di asciugatutto e carta igienica per la casa.  L’equazione è semplice: minore lead time= incremento produttivo. 

Ti occorre un foglio di calcolo personalizzato per calcolare l’efficienza produttiva del tuo impianto?

 

Nel caso in esame, il calcolo dell’efficienza produttiva rapportato ai volumi rivela potenzialità sorprendenti. Su linee produttive dove un 1% di incremento dell’OEE (Overall Equipment Effectiveness) annuo vale circa 200K euro di Margine Operativo Lordo, è facile comprendere quale possa essere il valore competitivo di una soluzione che aumenta la velocità produttiva.

Ma… la “sfiga” è sempre in agguato! 

La soluzione tecnologica messa a punto dal reparto R&D di Körber rivelava infatti una criticità all’atto pratico. Nel processo di lavorazione della carta, il rullo goffratore riscaldato presentava dei problemi di raffreddamento, non consentendo cambi rullo rapidi e il mantenimento dei ritmi produttivi desiderati. Come risolverli? 

Qui è entrata in gioco la nostra consulenza ingegneristica, mettendo a punto il sistema di seguito descritto, che ha risolto il problema con azzeramento costi di investimento da parte del cliente. 

Quando la situazione è critica e tutti hanno definito la tua idea impossibile. Quando non c’è più tempo e oramai sei convinto di avere percorso tutte le strade possibili, lì arriva Movingfluid.

Vuoi metterci alla prova?

 

“Thinking out of the box”: una consulenza ingegneristica fuori dagli schemi

I consulenti ingegneristici di Movingfluid si distinguono per la loro capacità di trovare soluzioni a cui nessuno avrebbe mai pensato. Soluzioni “fuori dagli schemi”. Un metodo che consiste nel partire sempre dall’obiettivo che il cliente vorrebbe realizzare, mai da un prodotto.
Grazie alla nostra consulenza ingegneristica rendiamo possibili livelli di efficientamento produttivo che il nostro cliente avrebbe creduto inimmaginabili.

Nel caso specifico di Körber, come raffreddare rapidamente il rullo goffratore per permetterne un cambio rapido o una manutenzione immediata, con le conseguenti implicazioni?
Occorreva mantenere sotto controllo la temperatura. Mettere a punto una soluzione che consentisse di regolarne il raffreddamento in maniera sicura per gli operatori.

Dopo il primo meeting con il cliente, Movingfluid si è impegnata in stretta collaborazione con il dipartimento R&D del cliente nella ricerca della soluzione attraverso le seguenti fasi di lavorazione.

Fasi di lavorazione

  1. Project scope e design funzionale della soluzione cercata;
  2. Verifica delle tecnologie disponibili dei partner tecnologici interessati allo sviluppo e progettazione in co-design della soluzione;
  3. Selezione dei fornitori e definizione dei contratti di partnership, assicurando l’esclusiva di fornitura in casi di sviluppo di soluzioni in co-design e partnership con i fornitori stessi, come richiesto;
  4. Piano produttivo prototipo e verifiche condivise durante il percorso con tutti gli stakeholders coinvolti: meccanici, elettrici, softwaristi, commerciali, ufficio acquisti e customer care;
  5. Realizzazione prototipo e tesi di prova con registrazione delle performance raggiunte;
  6. FAT (Factory Acceptance test);
  7. Realizzazione manualistica e certificazioni (in questo caso UL CE ed EAC);
  8. SAT (Site Acceptance Test) e istruzione del personale tecnico di Körber Tissue.

 

La soluzione Movingfluid: un impianto efficace e sostenibile per un mercato innovativo

Dopo 12 mesi di lavoro, centinaia di ore di progettazione e decine di meeting con il coinvolgimento di tutti gli stakeholder, il risultato è stato pienamente raggiunto! 

Per risolvere la “sfiga” del rullo goffratore, Movingfluid ha progettato e realizzato un impianto composto da due unità: una macchina frigorifera per l’abbassamento della temperatura e un termoregolatore per il riscaldamento del rullo goffratore.
Un sistema impiantistico in grado di consentire l’iniezione di acqua e glicole all’interno del rullo di acciaio tramite giunti speciali, termoregolandolo secondo la necessità.
Si è poi creato un circuito chiuso di carico e scarico liquido dal rullo, per permettere il cambio dello stesso con riutilizzo al 100% del liquido di riscaldamento/raffreddamento e zero sprechi.  

Un funzionamento sostenibile, che pone attenzione all’ambiente: aspetto questo che ricopre sempre, doverosamente, un ruolo centrale nelle soluzioni da noi proposte.

Dopo numerose prove e modifiche in corso d’opera, il prototipo realizzato ha superato brillantemente tutti i test ed è stato avviato a una prima prototipazione sul mercato internazionale.
In considerazione dell’interesse suscitato, il prototipo è stato successivamente certificato EAC. Qualifica questa che ha aperto le porte del mercato russo, dove è stata immediatamente avviata una seconda prototipazione.

L’obiettivo del progetto “Warm up” è stato così pienamente raggiunto. Non solo progresso tecnologico, ma un impianto in grado di fornire quella qualità che ha sempre contraddistinto il brand Körber, pioniere nel proprio settore. Una soluzione che rappresenta un plus per tutta la catena di fornitura nel tissue, consentendo un rilevante aumento di produttività e più rapidi ritorni di investimento.

 

Vantaggi economici e commerciali per i nostri clienti: l’approccio Movingfluid

I benefici che i nostri clienti traggono dalla nostra consulenza ingegneristica vanno ben oltre quelli legati al prodotto. L’assistenza qualificata e focalizzata di Movingfluid consente infatti di andare diretti all’obiettivo, senza inutili perdite di tempo e con risorse specializzate.
Per il cliente ciò si traduce un una riduzione drastica dei tempi di time-to market e azzeramento dei rischi di investimento. 

Nella case history sopra descritta, il cliente ha potuto beneficiare di:

  • Vantaggi  economici: 

    • Costi di design prototipazione e produzione prototipo completamente anticipati da Movingfluid. L’accordo commerciale alla base prevedeva infatti la vendita solamente a fronte della piena soddisfazione delle richieste: “se fa quello che dico, lo compro.”
    • Rischio economico da parte dell’ufficio R&D di Körber Tissue = zero
    • Il prototipo sviluppato da  Körber Tissue in partnership esclusiva con Movingfluid ha soddisfatto al 100% le sue necessità con investimenti di tempo e denaro nella sua struttura interna di ricerca e sviluppo molto ridotti.
  • Vantaggi  commerciali: 

    • Grazie alla sua struttura agile e flessibile, Movingfluid ha permesso di realizzare con tempestività una nuova soluzione da presentare al mercato. Dall’idea alla realizzazione del prototipo commercializzabile e protetto da accordi commerciali sono passati solamente 12 mesi!
    • Movingfluid si è inserita perfettamente nella filosofia aziendale di Körber, affiancando il centro di ricerca e sviluppo Pivot Solutions, orientato al supporto costante da parte del brand ai propri clienti nello sviluppo di nuovi prodotti.

A partire dal primo disegno su un foglio di carta bianca condiviso con i consulenti ingegneristici di Movingfluid per risolvere quella “sfiga” del rullo goffratore surriscaldato, il progetto ha davvero preso il volo! 

Come diciamo sempre: da una “sfiga” possono nascere grandi opportunità!

Il tuo impianto ha un problema che non sai come risolvere?
Se hai già chiesto a tutti, è ora di parlarne con noi!

 

Oltre all’industria tissue, Movingfluid orienta la propria consulenza anche ad altri ambiti, quali ceramica, automotive, chimica e farmaceutica e molti altri.

Curioso di conoscere altre “sfighe” risolte da Movingfluid in diversi settori industriali?

 

Non sai come risolvere una “sfiga” con il tuo impianto?

Iscriviti alla newsletter.
I tuoi dati sono al sicuro. Cliccando sull'accettazione ne acconsenti il trattamento come indicato nella Privacy Policy.
Messaggio inviato correttamente.
Vuoi metterti in contatto con noi right now?